M5S News

Facciamo Ecoscuola, M5S finanzia due progetti in provincia

Orti a Codigoro e efficientamento a Ferrara. Mantovani: "Utilizzata piattaforma Rousseau per evitare favoritismi, non per scelta politica". Ma non tutti la vedono così

“Grazie ai 110 milioni di euro restituiti ai cittadini italiani dai parlamentari e dai consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle è stato finanziato il progetto Facciamo EcoScuola”. È Tommaso Mantovani ad annunciarlo alla stampa insieme ad altri consiglieri comunali della provincia di Ferrara.

“Un totem del movimento” spiega il consigliere ferrarese che ha portato al finanziamento certo di due progetti in provincia, uno a Ferrara e uno a Codigoro.

Ancora in attesa invece la candidatura inviata da un istituto di Argenta che è in graduatoria ma non tra i primi dodici che a livello regionale si aggiudicano fondi per circa 20.000 euro. Ha partecipato al bando indetto tramite la piattaforma Rousseau anche una scuola di Comacchio che però non pare risultare tra i vincitori.

“Si è scelto di utilizzare la piattaforma Rousseau per decidere a chi affidare i fondi – spiega Mantovani – per allargare la platea decisionale evitando di affidare l’onere a un ristretto numero di persone più facilmente imputabili di favoritismi”. Questa scelta, ribadiscono più volte i consiglieri, “non vuole essere politica” tanto che, specifica Mantovani, “è scritto esplicitamente sulla piattaforma che è vietato utilizzare l’iniziativa per fare propaganda politica”.

Evidentemente però non tutti l’hanno vista in questo modo, infatti, quando a Ferrara la proposta è stata fatta, tramite interpellanza, in consiglio comunale maggioranza e opposizione insieme hanno votato contro con una sola privazione.

È andata diversamente invece negli altri comuni della provincia anche grazie ai diversi rapporti che intercorrono tra i gruppi consiliari. A Codigoro c’è stato un contatto diretto tra i consiglieri Annalisa Fabbri e Matteo Mingozzi con la dirigente dell’istituto coinvolto. Ad Argenta invece ci sono stati contatti diretti con l’amministrazione ma con le scuole “non abbiamo interagito minimamente per evitare spiacevoli strumentalizzazioni se non dopo la presentazione del progetto” ci spiega Luca Bertaccini.

Situazione completamente diversa si è verificata a Copparo dove la maggioranza ha votato a favore della mozione presentata dai pentastellati “con l’privazione del centrosinistra – dice la consigliera Monica Caleffi – che lo ha ritenuto un progetto politico non a favore della comunità”. Nonostante la mozione sia passata, lamenta Caleffi, “è rimasta nel cassetto del sindaco e dell’amministrazione senza che venisse riferita all’amministrazione scolastica”.

Gli interventi promossi possono riguardare diversi ambiti tra cui l’efficientamento energetico, miglioramenti in ambito tecnologico e una didattica ecologica. A Codigoro in particolare è stato implementato un progetto che ha al centro la realizzazione e gestione di orti con gli studenti mentre a Ferrara si è deciso di puntare all’efficientamento dei laboratori di Fisica e chimica.