M5S News

VIDEO | Legge 118, emendamenti del M5S per turismo, studenti fuori sede, mobilità sostenibile e sport

L’AQUILA – “Era partita decisamente con il piede sbagliato ma, grazie al lavoro del Movimento 5 stelle, la legge 118/2020 della Regione Abruzzo è stata sostanzialmente migliorata nella sua forma e nei contenuti. Infatti è solo grazie al nostro impegno nei lavori di commissione se oggi, nella seduta di Consiglio regionale, abbiamo potuto discutere una norma estesa a tutti i settori economici abruzzesi e svincolata dall’inaccettabile sistema Click Day. Siamo convinti, però, che la norma licenziata oggi dall’aula sia ancora ben lontana dal rappresentare la “cura” per l’economia abruzzese, come invece piace sostenere al centro destra ”. Lo affermano i Consiglieri regionali del M5S Sara Marcozzi, Pietro Smargiassi, Francesco Taglieri, Giorgio Fedele, Barbara Stella e Marco Cipolletti, che continuano “Nonostante i numerosi dubbi, maggiormente sulle coperture economiche, abbiamo lavorato con responsabilità per tentare di offrire all’Abruzzo la miglior legge possibile. Abbiamo ottenuto l’approvazione di alcuni emendamenti che andranno a incidere concretamente sulla quotidianità degli abruzzesi. Come l’aumento degli incentivi alla mobilità sostenibile, attraverso la realizzazione di piste ciclabili e sull’estensione per l’acquisto di mezzi ecologici anche nei comuni con meno di 50mila abitanti; un aiuto alle attrazioni turistiche e il tanto atteso sostegno agli studenti fuori sede per cui abbiamo aumentato l’indennizzo per l’affitto delle case non utilizzate a causa dell’emergenza. Abbiamo agito anche sul metodo di erogazione dei fondi pretendendo più trasparenza, perché è bene ricordare che stiamo parlando di soldi pubblici di tutti gli abruzzesi.
Queste iniziative – concludono – hanno come unico scopo quello di sostenere il più possibile l’economia della nostra regione messa in ginocchio dall’emergenza Coronavirus. Abbiamo lavorato senza lasciare spazio alla propaganda e alle polemiche sterili e con grande senso di responsabilità verso i cittadini. La stessa responsabilità che, invece, non abbiamo visto da parte degli esponenti di Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia, che ancora oggi hanno proseguito con attacchi pretestuosi verso il Governo nazionale. Inizino a mettere da parte la propaganda e pensino unicamente al bene degli abruzzesi”.Nel dettaglio le nostre proposte riguardano:

AUMENTO DEL SOSTEGNO PER GLI STUDENTI FUORI SEDE
Aiuti agli studenti, al fine di sostenere le spese di locazione, dei fuori sede, residenti in Abruzzo alla data del 31 gennaio 2020, e regolarmente iscritti presso un istituto di istruzione superiore, eroga un contributo una tantum di 1000 euro, per il periodo di marzo, aprile e maggio 2020. Si darà priorità ai redditi più bassi, sulla scorta del certificato ISEE.

INCENTIVI ALLA MOBILITA’ SOSTENIBILE ANCHE PER I PICCOLI COMUNI
Abbiamo proposto che la Regione sostenga l’acquisto di mezzi idonei alla mobilità sostenibile, come per modello bici, e-bike o monopattini elettrici, attraverso un contributo che copra fino al 50% del costo sostenuto, con un massimo di 300 euro per ogni richiedente, anche per i cittadini residenti in comuni non capoluogo di provincia e con numero di abitanti inferiore a 50.000 e superiore a 10.000. Per questo contributo sono stati quantificati 300mila euro per l’anno 2020.

SVILUPPO TURISMO CICLOPEDONALE
Per incrementare il turismo ciclopedonale di almeno il 25% abbiamo chiesto che la Regione realizzi percorsi cicloturistici di collegamento tra la “Via Verde – Costa dei trabocchi” e le zone interne, per circa 320 km, su 6 percorsi attualmente individuati e da tracciare all’intimo della provincia di Chieti. Per gli interventi la Regione stanzia un contributo pari ad 200mila euro.

AIUTI ZONE ROSSE
Riteniamo che gli aiuti siano da destinare prioritariamente ai richiedenti dei comuni definiti come Zona Rossa nel corso dell’emergenza Covid-19.